Corsi di formazione

Iscriviti ai corsi di Lingua dei Segni italiana

locandinadef

Lingua dei Segni e Interpretariato, a Gennaio iniziano i corsi a scuola,  sei ancora in tempo per iscriverti!

Corsi di Lingua dei Segni italiana (Lis) di I livello, corsi per diventare Interprete Lis, moduli formativi per sordi e udenti, aggiornamenti, seminari, workshop, servizi professionali. Ti aspettiamo, da Dicembre, per visitare la nostra sede a Napoli!

Leggi tutto →

CounseLis sostiene la Lingua dei Segni

lisCounseLis sostiene e favorisce lo sviluppo, la ricerca e il riconoscimento della Lingua dei  Segni.

Visita il sito: http://www.lissubito.com/ potrai trovare aggiornamenti legislativi, lo stato del movimento e le varie iniziative sul territorio.

Con i nostri corsi, oltre ad offrire formazione, vogliamo diffondere l’uso e la conoscenza della Lis, con la ricerca e lo studio sostenere il suo riconoscimento e la sua divulgazione.

La Lingua dei Segni è una lingua vera e propria, al pari di tutte le altre lingue vocali. Veicola i propri significati attraverso un sistema regolare e codificato di segni delle mani, espressioni del viso e movimenti del corpo. È utilizzata dalle comunità dei segnanti cui appartengono in maggioranza persone sorde.

La comunicazione avviene producendo quelli che a un profano possono sembrare dei banali gesti, ma che sono in realtà precisi segni, con una propria grammatica e sintassi, differenti da quelli percepibili nell’ordinaria gestualità, in quanto dotati di uno specifico significato, codificato e assodato, come avviene per le parole della lingua vocale. Le Lingue dei Segni sfruttano il canale visivo-gestuale: il messaggio è espresso con il corpo e percepito con la vista. A diverse nazioni corrispondono diversi sistemi di segni (Lingua dei Segni francese, inglese, etc.), e quindi una diversa lingua; in Italia la Lingua dei Segni si chiama Lis (Lingua dei Segni italiana) ed è espressione della comunità dei sordi italiani.

Il 17 giugno 1988 il Parlamento Europeo emanò una risoluzione per il riconoscimento delle lingue dei Segni negli Stati Membri della Comunità Europeae da allora molti paesi, passo dopo passo, si sono adeguati a tale risoluzione mentre altri (tra cui l’Italia) sono ancora in via di adeguamento.

Inoltre la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità del 2006, riconosce la Lis promuovendone l’acquisizione e l’uso. La Lingua dei Segni, infine ma non per ultimo, rende possibile la comunicazione tra sordi e l’integrazione tra sordi e udenti ed è una lingua che per questi ultimi (udenti) apre nuove prospettive di pensiero e nuove possibilità di lavoro.

Leggi tutto →
Powered by Wordpress and Botiq